Pubblicato da: IB | 4 febbraio 2010

Glee ★

Ok, ok, lo ammetto. Sono una Gleek anch’io.

Così si chiamano i “geeks” (sfigati, nerd, loooooser) che si sono innamorati del telefilm “Glee“.

Glee

Questa serie, arrivata per ora a quota 13 puntate, parla di un liceo (banale) in cui degli adolescenti (noia mortale) cercano di capire chi sono e chi saranno (stravisto) aiutati da insegnanti più o meno volenterosi (yawn) come Will Schuester, colui che rifonda il Glee Club.

Ma questo significherebbe che Glee sia uguale a mille altri telefilm che abbiamo già visto (e smesso di vedere): invece qualcosa di diverso c’è. Perchè i ragazzi presi in considerazione nella storyline principale non sono i soliti “belli, ricchi e popolari”…o meglio, ci sono anche la biondina casta e capo cheerleader e il quarterback della squadra di football atletico e ignorante…e ovviamente stanno insieme…MA…

Il Glee Club è formato anche dai più comuni “losers” della High School, quelli che vengono presi in giro da tutti e che non contano niente. E il Glee Club permette loro, attraverso la musica, la danza e il canto, di esprimersi (yawn) e di diventare qualcuno (riyawn)…ma anche di prendersi le proprie rivincite su coloro che li hanno sempre derisi (yay!).

Anche qui non mancano i clichè: c’è la ragazza nera sovrappeso con un caratterino da ghetto (anche se il padre è ricco) e con una voce da urlo; c’è il ragazzo palesemente gay che ama i musical ed è innamorato del quarterback; c’è il ragazzo sulla sedia a rotelle che però non vuole la compassione di nessuno; c’è la ragazza asiatica timida e darkettona; e mi sembra di aver finito.

Anzi no, c’è anche l’ingenua bella-ma-inconsapevole-di-esserlo con gli occhioni da cerbiatta.

Solo che non è nè ingenua nè bellissima. E il suo unico modo per attirare l’attenzione del quarterback (sì, anche lei ovviamente ama il quarterback) non è partecipare un giorno ad un concorso di bellezza in cui basta truccarsi un po’ e tirarsi su i capelli per apparirgli bella…ma è cantare. Perchè l’indisponente drama queen Rachel ha una voce pazzesca. Per cui le si perdona anche il fatto di essere antipatica ed esteticamente appena passabile.

Tralasciamo la regia strana, i dialoghi strani, i personaggi strani (tipo Emma Pilsbury o la moglie di Will o la coach Sue Sylvester che tuttavia io adoro), le situazioni strane (chi che si sposa con il primo che passa e chi pensa di poter fingere una gravidanza) e persino i movimenti di camera strani (in alcune scene l’inquadratura trema come se la telecamera fosse tenuta a mano…e forse è proprio così). Tralasciamo, perchè è anche tutto questo che fa di Glee un prodotto anomalo e sono anche queste cose che me lo fanno amare.

E poi in Glee i ragazzi si comportano come ragazzi della loro età; le loro cotte durano una puntata al massimo, hanno delle storie famigliari credibili e non troppo scontate e i caratteri dei personaggi principali non sono troppo romanzati.
Finn è davvero ignorante, non molto affascinante e non è sicuro che stare dalla parte del bene (quella dei losers bistrattati) sia la scelta giusta…di moralità neanche a parlarne: insomma, non è esattamente il principe azzurro.
Rachel è davvero irritante e non cambia con il passare delle puntate, diventando a poco a poco più amabile per farcela diventare simpatica senza che ce ne accorgiamo. E’ odiosa e, diciamocelo, anche sfigata. E sorride un sacco.

La vera novità però è che Glee è un telefilm-musical. In ogni puntata i protagonisti cantano e ballano delle canzoni prese dal repertorio classico o moderno, guidati dal professor Schuester, a capo del Glee Club…e lo fanno davvero bene.

“Defying Gravity”, dal musical Wicked
Cantata da Lea Michele (Rachel) e Chris Colfer (Kurt)
nell’episodio 1×09 (“Wheels”) di Glee

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: